traduzione
gender
letteratura mondo
postcolonialismo
transmedialità
ISSN 2281-1966

Interfacce

The Legacies of Communism Call for New Readings and an Intersectional Approach: An Interview with Jasmina Lukić

2013_01_fortunati_lukic_interfacceVita Fortunati: Since their foundation in 1991 European Feminist Research Conferences represent major events on the map of European feminism. They have traditionally become a meeting place for both academics and practitioners in the field. In May 2012 the Eighth European Feminist Research Conference was held in Budapest, and you were one the main organizers.  Can you tell us more about this event?

Scarica il pdf dell'articolo

An Interview with Julian Barnes

2013_02_Albertazzi_InterfacceJulian Barnes declares that he no longer reads reviews of his books or essays on his work. He also shuns meetings with journalists and gives very few interviews, saying, «I just don't want to answer any more questions! I really can't bear it any more!». Since the death of his wife in 2010, if you click on “appearances” on his official webpage you will find this statement «No events are scheduled at this time». There has been just one presentation in London of his recent novel, The Sense of an Ending, in November 2011, more than three months after its publication – and no launchings were scheduled abroad, either in Europe following its many translations or in the USA. Yet since it appeared on the market the book, which won the prestigious Man Booker Prize in 2011, has been at the top of the bestsellers list in England and in the States, receiving enthusiastic reviews throughout the world.

Scarica il pdf dell'articolo

Intervista a Vittorio Giardino

giardino3_sVittorio Giardino è oggi uno dei più noti romanzieri a fumetti italiani, celebrato per il suo uso della “linea chiara”. Le sue numerose opere spaziano per generi e temi in vasti territori narrativi. Il detective seriale Sam Pezzo, la cui prima avventura – Piombo di mancia – risale al 1979, opera sullo sfondo di una Bologna ibridata con gli scenari hard-boiled. La saga dell’agente segreto Max Fridman, apertasi con Rapsodia ungherese nel 1982 e proseguita con La porta d’oriente nel 1985, è di recente culminata nella trilogia No Pasarán (2000-2008), ambientata in Spagna all’epoca della guerra civile...

Scarica il pdf dell'articolo

Intervista a Vittorio Gallese

CeseraniNelle mie esplorazioni, ovviamente parziali, ho incontrato relativamente pochi scienziati, e ancor meno neuroscienziati, con un interesse reale e non contingente per le forme dell'immaginario (poesia, narrativa, teatro, arti plastiche e figurative, architettura). Mi pare che la situazione stia lentamente migliorando e che un certo numero di studiosi, provenienti dai due campi contrapposti, abbiano sempre più spesso saltato il confine divisorio e si siano avventurati nel territorio «nemico». Tu, fra gli scienziati, mi sembri abbastanza eccezionale, sia per i forti interessi teorici anche al di fuori del tuo campo di ricerca, sia per la disponibilità a collaborare con studiosi al di là dei confini disciplinari.

Scarica il pdf dell'articolo

800x600 Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman","serif";}

elle mie esplorazioni, ovviamente parziali, ho incontrato relativamente pochi scienziati, e ancor meno neuroscienziati, con un interesse reale e non contingente per le forme dell’immaginario (poesia, narrativa, teatro, arti plastiche e figurative, architettura). Mi pare che la situazione stia lentamente migliorando e che un certo numero di studiosi, provenienti dai due campi contrapposti, abbiano sempre più spesso saltato il confine divisorio e si siano avventurati nel territorio «nemico». Tu, fra gli scienziati, mi sembri abbastanza eccezionale, sia per i forti interessi teorici anche al di fuori del tuo campo di ricerca, sia per la disponibilità a collaborare con studiosi al di là dei confini disciplinari.

Intervista a Remo Ceserani

CeseraniRemo Ceserani ha appena pubblicato un libro di grande interesse, Convergenze: Gli strumenti letterari e le altre discipline (Milano, Bruno Mondadori), in cui cerca di fare il punto su un problema che attraversa le sue ricerche da molti anni: il rapporto tra la letteratura e gli altri campi del sapere, non solo quelli tradizionalmente riconducibili all’ambito umanistico (storia, filosofia, antropologia ecc.) ma anche quelli delle cosiddette scienze «dure» come la fisica, la chimica o la matematica, che la vulgata delle «due culture» vorrebbe tenere rigorosamente distinte dall’universo letterario. Con la sua consueta affabilità comunicativa e le sue formidabili doti di osservatore del dibattito letterario e culturale, Ceserani...

Scarica il pdf dell'articolo